Da mercoledì a mercoledì, la probabile pausa delle Borse americane

Pubblicato il: 18/06/24 10:57 PM

La paura dei massimi.

La divergenza fra indici europei e americani si è attenuata, con un apparente tentativo di rimbalzo dei primi e una stazionarietà maggiore dei secondi.

E’ probabile che ci troviamo nella fase in cui gli indici si stanno riallineando: la maggiore probabilità è che il riallineamento avvenga con un ritracciamento delle borse americane insieme con un possibile ulteriore affondo delle borse europee, DAX in testa.

Negli ultimi 25 anni, il periodo 19 giugno – 26 giugno, quindi da mercoledì a mercoledì della terza e quarta settimana, i tre indici americani e l’indice DAX evidenziano una probabilità di tendenza negativa.

L’S&P500 ha chiuso in negativo tale periodo 21 volte su 25.

Come si può osservare dalla figura, le due eccezioni più recenti sono state il 2021 e il 2022, quelle più lontane il 2004 e il 2006.

Il Nasdaq ha una probabilità negativa inferiore a quella dell’S&500, con 16 volte su 25. Il Dow Jones invece è identico all’S&P500 con chiusura in negativo di 21 volte su 25.

Il Dax, nello stesso periodo, è stato negativo 22 volte su 25: positivi solo gli anni 2004, 2006 e 2015.

La media degli anni in cui si è verificato un ribasso nel periodo anzidetto è stata di circa il -2%. Curioso che gli anni positivi hanno una media inversa di circa il +2%.

Concentrando l’attenzione sull’S&P500, i ribassi più significativi si sono verificati nel 2002, 2008, 2009, 2016 e 2020, con percentuali superiori al 4%.

Togliendoli dal calcolo delle medie, tenuto conto di questi come anni legati ad eventi particolari, la percentuale media di discesa scende all’1,56%.

L’eccezione sugli anni 2021 e 2022, entrambi recenti, quando l’S&P500 è invece salito, rispettivamente, del 3.07% e del 5.25%, può essere peraltro un segnale di cambio di ricorrenza statistica e, più che mai, i dati esposti vanno presi con molta prudenza.

Ricorda che la stagionalità esprime una probabilità e nulla di più.  

Il Vix, nello stesso periodo, è aumentato 17 volte su 25, con una media di rialzo di circa l’11% e un massimo rialzo del 47%, verificatosi, quest’ultimo, nel 2007.

Applicando un +11% ad un valore di circa 12.40 otteniamo 13.76 come valore dell’indice.

I giorni più probabili dove può esserci il minimo relativo dell’S&P500 e il massimo relativo del Vix sono gli ultimi tre del periodo più il giorno successivo: quindi dal 25 al 28 giugno.

All’interno dell’S&P500 si stanno verificando molte divergenze fra settori ed indice ed è evidente la perdita di forza.

Se sarà solo un piccolo ritracciamento, come dicevamo sopra, sarà l’occasione per gli indici europei e per i tre indici americani di avere un maggiore allineamento fra loro: luglio presenta in genere una stagionalità positiva per tutte le borse, anzitutto per quelle americane e dopo questa fase temporanea di ribasso potremmo avere una ripartenza più complessiva ed ordinata.

Vedremo se sarà così anche nel 2024.

Di sicuro, attenzione e prudenza, perché trasformare un piccolo ritracciamento in una fase di ribasso vero il mercato ci mette poco.

E non fare trading su queste informazioni: servono da scenario, usa il metodo, la strategia, mai la tattica. Le previsioni sono tattica, fantasia della mente.

Sul nostro canale webinar trovi la combinazione di due grandi sistemi di trading in opzioni: il loro uso realizza una sinergia di profitto e difesa insieme.

Nulla di meglio per gestire rischio e rendimento in modo appropriato e secondo il tuo personale apprezzamento: clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.: Nel frattempo il Fear & Greed Index di CNN è sceso sul livello paura. Non è un leading indicator, ma è significativo che il sentiment sia di paura mentre S&P500 e Nasdaq segnano nuovi massimi.

Ora, è tempo di iscriverti al webinar e vedi la registrazione.

Alla SAA, School of Economics della Università di Torino, nell’Aula d’Onore, il 21 giugno prossimo ci incontriamo per una giornata intera di grande Cultura delle Opzioni con la seconda edizione di Opzionaria Friendly Tour.

Saremo insieme dalla mattina alla sera: vedremo insieme le proiezioni di mercato, analizzeremo i posizionamenti degli istituzionali in uno dei giorni più complessi dell’anno (la scadenza tecnica trimestrale), esamineremo le strategie vincenti migliori per rischio e rendimento. E tanto altro ancora!

La registrazione dell’evento è riservata ai soli partecipanti in sala: per questo ti chiedo, se ti iscrivi sei il benvenuto, ma iscriviti solo se hai effettiva intenzione di venire.

Maurizio Monti

Editore

Istituto Svizzero della Borsa