E la borsa americana viene giù

Chissà dove sarà nel 2060

Se hai letto la mia email con l’articolo di sabato scorso, ricorderai che l’ultimo minimo toccato dall’S&P500 era, secondo i miei parametri, fuori statistica.

Sarebbe dovuto essere almeno 10 punti in meno, dicevo, e aggiungevo: gatta ci cova.

Mentre scrivo la Borsa Americana sta scendendo e tanto. A confermare che molto probabilmente l’ultimo minimo verrà sfondato.

Gli scenari possono essere un minimo appena più basso, quello da me ipotizzato in circa 10 punti più giù del minimo precedente. Quindi un doppio minimo piuttosto irregolare, con una bella mangiata di stop rialzisti che potrebbero dare impulso immediato al mercato.

Oppure, si scende, di parecchio, almeno fino a 2720. E siccome ora fa 2880 circa, non è bellissimo.

In molti mi hanno chiesto se il livello 3082 continua ad essere il target che io attendo. E io confermo che quello è il livello più probabile che deve toccare al rialzo. E più probabile, significa più probabile e nulla di più. Del resto la previsione risale ai minimi di dicembre: diciamo che comunque vada, ci abbiamo preso…

Stasera, 13 agosto, alle 18, su Borsa Webinar, discutiamo con gli strategist dell’Istituto Svizzero della Borsa. Come comportarci quando la volatilità va verso le stelle? Una discussione franca, serena di come possiamo difenderci e di quali sono le strategie più corrette in momenti come questi. E anche un esame di come si sono comportati i sistemi di trading in questo frangente e nelle ultime settimane. Clicca per condividere con noi un’ora di Cultura Finanziaria.


P.S.: Mamma mia, sto parlando di come va l’S&P500 ieri, oggi e domani. Non di come sarà fra 30 o 40 anni. Si arrabbierà qualcuno convinto dai suoi capi che “solo il lungo termine paga”?. Sì, paga le commissioni e la pensione ai gestori. E anche profumate. Sarà il caldo, ma io non li sopporto più. Proprio non riesco a stare zitto su questo argomento. Mi viene così. Se alle volte viene anche a te così, clicca che è una occasione per scambiarci qualche idea seria su ciò che avviene oggi e non fra 40 anni.


Maurizio Monti
Editore
Istituto Svizzera della Borsa