Non fare come Napoleone

Stai lontano dal fuoco nemico.

Era il 18 giugno del 1815, dintorni di Waterloo, 4 chilometri, per l’esattezza, dal centro della cittadina.

Discordano un po’, gli storici, sull’ora dello sparo della prima cannonata francese contro le truppe inglesi. Le 10, forse le 10.45, più probabilmente le 11.30.

I francesi, guidati da Napoleone, alla guida dell’esercito più professionale e prearato dell’epoca, furono molto vicini alla vittoria.

Ma si ritrovarono, con il passare delle ore, sempre più costretti ed accerchiati dalle truppe inglesi e dai rinforzi prussiani della settima coalizione, che nel frattempo erano arrivati.

L’accerchiamento fu totale a fine giornata. Ai francesi fu intimata la resa, sdegnosamente rifiutata dal generale Cambronne, con la sua famosa quanto sintetica risposta negativa. Da quel momento, quel tipo di risposte le chiamammo ironicamente francesismi.

Quando le truppe sono accerchiate, significa che l’esercito ha operato senza pensare alla protezione di se stesso. In definitiva, per decisioni prese nella difficile arte della guerra, il piano strategico era troppo pericoloso ed esponeva troppo le truppe alla linea del fuoco nemico. In finanza diremmo che il rischio/rendimento non era appropriato.

Abbiamo pronunciato tutti, almeno una volta nella nostra vita, davanti ad una piattaforma che ci costringeva a chiudere una posizione in perdita, l’esclamazione del generale Cambronne.

Questo dovrebbe farci riflettere su certe analogie fra le battaglie della storia e quelle che combattiamo ogni giorno sui mercati.. Perché le similitudini sono tante.

Una strategia che dovremmo sempre tenere in alta considerazione è quella di non essere mai troppo vicini alla linea del fuoco. Alla linea cioè dove ci potremmo trovare accerchiati dal mercato.

Se il nostro denaro sta troppo nei pressi della linea del fuoco può bruciarsi. E il nostro denaro rappresenta l’esercito con cui andiamo in battaglia sui mercati.

Per evitare l’accerchiamento, dobbiamo stare lontani dal fuoco nemico, in posizione protetta. C’è una strategia operativa interamente sviluppata intorno a questo concetto.

Sto parlando del metodo che utilizziamo su Portafoglio Opzioni, da quando Traders’ Magazine annovera fra i propri Autori un grande trader esperto, del calibro di Alberto Camuncoli.

La strategia ha una prima legge fondamentale: stai lontano dalla linea di fuoco. E questo permette di non cadere quasi mai nelle trappole del mercato e di non trovarsi nelle sfortunate condizioni del generale Cambronne.

Il 18 febbraio scorso, su Traders’ Webinar, è andato in onda la Cultura finanziaria più raffinata di quell’universo parallelo che è il mondo delle opzioni. Insieme con Alberto Camuncoli, abbiamo capito come stare lontani dalla linea del fuoco: comprendere, cioè, che non essere accerchiati è già un buon presupposto per vincere la battaglia. Clicca per iscriverti e vedere la registrazione.

P.S.: Studiare le grandi battaglie per decidere il modo migliore per affrontare i mercati è tutt’altro che sbagliato. In un webinar futuro, studieremo insieme lo sbarco in Normandia per imparare tante cose sul trading … Una cosa alla volta. Intanto, impariamo a stare lontano dal fuoco nemico. E poi sbarcare in Normandia sarà il prossimo obiettivo. Clicca per iscriverti e vedere la registrazione.

Break the cage! 

Maurizio Monti
Editore
Traders’ Magazine Italia