Oro, borse, eurodollaro: il momento delle decisioni

Recupero delle borse, se ci sarà: onda B in attesa della C?

Il massimo dell’oro del 6-7 agosto e il minimo del 12 agosto sono i vertici di un triangolo che congiunge i massimi decrescenti e i minimi crescenti che si sono verificati fino ad oggi.

Il nostro algoritmo sull’oro individua una fase movimentata, con inizio proprio in questa settimana, in modo particolare fra il 16 e il 22 settembre.

Siamo ad una prima resa dei conti per l’oro e vedremo se la rottura avverrà dal lato alto del triangolo, rompendo quindi l’ultimo massimo decrescente, o dal lato basso, affondando rispetto all’ultimo minimo crescente.

Il nostro algoritmo sposta le probabilità, per la prima volta dal 12 agosto, per la rottura dalla parte alta, assegnando a questo scenario oltre il 70%. E allo scenario inverso di rottura al ribasso circa un 25%.

Proviamo a disegnare i due scenari possibili: l’algoritmo ha anzitutto bisogno di appoggiarsi su un minimo certo, che ha individuato nel giorno 8 settembre. 

La rottura di qualche punto oltre 1911, minimo di quel giorno, diciamo 1905 in chiusura giornaliera, con prosieguo al ribasso costituirebbe un primo sintomo di possibile negazione dello scenario rialzista. Il livello 1848 sarebbe il supporto immediatamente successivo a tale rottura.

La rottura al rialzo, in chiusura, di 1975, viceversa può deporre a favore di un ulteriore rally in direzione del massimo storico a 2089. E, tutt’altro che impossibile, lo sfondamento successivo di tale livello con primo target a 2168.

Se l’eurodollaro uscisse dalla fase laterale con lo sfondamento verso l’alto e nuovo test di 1.20, lo scenario sarebbe perfetto per un nuovo rally dell’oro. Riteniamo che il target dell’eurodollaro sarà 1.25, ma, ovviamente, è molto difficile dire se non ci saranno ritracciamenti significativi di ricarica fino al raggiungimento di tale obiettivo.

Per negare lo scenario rialzista dell’eurodollaro, dovremmo vederlo prima sotto 1.17, come semplice rottura dell’overbalance di breve, e poi in prosieguo ad affondare oltre 1.15, che contrassegnerebbe una completa inversione di tendenza.

Il nostro algoritmo ritiene più probabile nell’immediato il primo scenario, con eurodollaro rialzista, a sfondare, anzitutto, quota 1.20. Più probabile, come per l’oro, non significa che avverrà così, perché le probabilità contrarie, come nel caso dell’oro, sono tutt’altro che irrilevanti per non essere prese in considerazione..

Eurodollaro su e oro su? È possibile, sicuramente. Probabile, ho detto. Poi, nessuno legge il giornale di domani.

Abbiamo avuto un’ottima opportunità di confronto di opinioni, il 14 settembre, alle ore 18. Abbiamo analizzato insieme con Fabrizio Mastroforti, master di Robin Forex su Raccomandazioni di borsa, lo scenario delle principali valute, con occhio attento a Yen e Sterlina, per verificare le condizioni di ingressi possibili. E non sono mancate le considerazioni grafiche su eurodollaro e oro, per commentarle insieme e seguirne passo passo lo sviluppo.
Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.:  Le borse? 9-12 ottobre più o meno una settimana, qualche cosa di grosso che può avvenire in quelle date. Intendo un minimo o un massimo importanti, un punto di inversione, o qualche cosa che impatta di molto sui mercati.. Forte negatività sulle curve di contagio o ritorno dell’euforia? Per ora è più probabile un recupero… ma, come al solito, è la probabilità a parlare. Clicca per iscriverti e vedi la registrazione, ne abbiamo parlato nel webinar.

Maurizio Monti
Editore
Istituto Svizzero della Borsa