Perché Ulisse arrivò a destinazione?

Gli scogli, il mare, le colonne d’Ercole

Molte volte mi è stato raccontato l’infrangersi sugli scogli della realtà dell’immaginifica ricerca della cosiddetta libertà finanziaria. Intesa, se non vado errato, come qualche cosa di automatico che produce ricchezza per tuo conto e che magicamente ti libera dalla schiavitù del lavoro.

In tutto questo c’è un errore di fondo, anzi due. Del lavoro si è schiavi se fai qualche cosa che assolutamente non ti gratifica. Personalmente lavoro ogni giorno quanto una persona media lavora in due giorni o più e mi sento felice e gratificato. E, secondo, vendere sogni e immaginazione forse può condurre a fare tanto fatturato, ma non a distribuire reale benessere.

Quello che ci interessa è trovare una via di fare trading in modo efficace per poter amministrare degnamente e seriamente un capitale, piccolo o grande, con un rischio sotto controllo e possibilmente un rendimento costante ed apprezzabile. Questo ci porterà entrate “automatiche”? ma nemmeno per sogno, ci porta semplicemente quel benessere di cui si gode quando si è prodotto un risultato auspicato. Con un lavoro che ci nobilita.

Quindi, prima di tutto evitiamo le sirene che ci conducono fuori strada e non ci permettono di approdare ad alcun porto sicuro. Per quanto attraenti, allettanti, convincenti, ci faranno solo perdere del gran tempo e purtroppo anche soldi che possiamo sicuramente spendere o impiegare meglio.

Quando un nuovo trader si affaccia per la prima volta ad approcciare l’universo della finanza operativa, ricerca la tecnica segreta, il pattern essenziale, l’indicatore magico. Il trading non è un gioco facile, in realtà. E non è neanche un gioco, ma una professione da prendere molto seriamente.

In realtà, ciò che si fatica ad ammettere è che ci sono due elementi fondamentali per fare trading di successo. Una corretta filosofia di trading. E un corretto approccio psicologico.

Filosofia? Sì, filosofia. Perché in realtà, quello che va bene a me può non andare bene a te o a un altro. Per questa ragione, produciamo decine di servizi, promuoviamo decine di corsi, realizziamo centinaia di contenuti con strategie, approcci, tecniche diverse. Perché tu possa formare la tua filosofia di trading o di investimento del tuo denaro in modo coerente con i livelli di rischio che vuoi affrontare e con le aspettative di rendimento che vuoi ottenere.

E per formare quella filosofia, che concretamente significa che cosa voglio fare del mio trading, quali strategie, quali strumenti, quali modalità, che tempo posso dedicare, quanti soldi, quanto posso permettermi di rischiare, hai bisogno di conoscere. Di apprendere, continuamente, di non stancarti mai di far crescere la tua cultura finanziaria.

Se vuoi seguire le sirene, seguile. Ti diranno che è tutto molto più facile di come te lo sto prospettando. Se vuoi fare un cammino serio, fonda la tua filosofia di trading giorno per giorno, accrescendo la tua cultura finanziaria e conoscendo tanti metodi, tante strategie. Questa è la strada giusta.

Poi, l’approccio psicologico, che è un’altra cosa. È diverso dalla filosofia, e ne parleremo in una delle prossime puntate di questi scritti.

Il 24 luglio scorso, è stata un’occasione fantastica di apprendere dalla voce di un grande professionista il modo semplice ed efficace di utilizzare una tecnica di trading basata sull’indicatore Ichimoku, che gli permette di generare una equity line vincente sulle commodities. Sto parlando dell’autore di Oro Vero, al secolo Corrado Rondelli, brillante fondatore del portale di Raccomandazioni di Borsa. Abbiamo parlato soprattutto di Oro e di Petrolio, ma le domande del Pubblico sono state gradite come sempre, anche per altri strumenti. Un’ora di grande ed imperdibile Cultura Finanziaria per un tassello in più da aggiungere alla tua Conoscenza. Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.: Dante immaginò Ulisse perdersi oltre le colonne d’Ercole, “dei remi facemmo ali al folle volo”, una fine da grande esploratore, da inesauribile curioso del sapere. Ma Ulisse arrivò a destinazione, secondo la più classica Odissea. E si fece legare all’albero della nave per ascoltare le sirene e il loro canto meraviglioso e non cedere alla tentazione di seguirle. Senza legarti all’albero, ascolta le sirene, se vuoi, ma distinguile dalla realtà, arriverai al tuo porto sicuro e avrai in mano ciò che ti occorre per una grande vita da trader di successo. Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

Maurizio Monti
Editore
Istituto Svizzero della Borsa