Il “peso” dei tassi della FED

Pubblicato il: 24/01/23 12:06 AM

La costruzione in diretta della strategia.

Come anticipato nel nostro articolo di ieri, (“Lo scenario possibile dell’S&P500”, https://www.traders-mag.it/scenario-possibile-sp500/ ) pubblicato sulla rubrica “Ultima ora” del sito di Traders’ Magazine, potremmo avere un posto prenotato per l’inferno.

Ieri l’S&P500 ha dimostrato la volontà rialzista del mercato, che potrebbe essere una fantastica trappola per poi andare short al momento della “grande delusione” della conferenza di Powell dell’1 febbraio.

Ovviamente questo pensare male a tutti i costi ci riserverà il posto di cui sopra che meritiamo. 

Magari il mercato performerà verso l’alto e saremo stati solo dei pettegoloni, sempre a pensare male dei grandi player del mercato.

Dal punto di vista tecnico, la giornata di ieri è stata un capolavoro di precisione che vale la pena di commentare.

La partenza: a 3987, esattamente sopra la trend line che congiunge tutti i massimi relativi del 2022.

Il massimo: a 4056, il livello tipico di prima resistenza o primo supporto della giornata, dato dal valore di chiusura della sera precedente più (o meno se al ribasso) la somma dei prezzi della put e della call at the money al momento della chiusura sulla scadenza del venerdì successivo, con qualcosa in meno per il time decay.

La prima ritrazione dal livello di resistenza di cui sopra dopo avere toccato il massimo: a 4020, sulla trendline che congiunge il massimo del 13 dicembre con quello del 18 gennaio, lato del triangolo di cui abbiamo parlato ieri, destinato ad essere rotto in alto o in basso.

La chiusura: a 4035 e quindi in apparente prima rottura del lato superiore del triangolo di cui sopra.

Oggi? La prossima tappa (Caronte, attendici) potrebbe essere 4075-4080. 

Ovvero la linea di resistenza di una gigantesca trend line che parte dal minimo del marzo 2009. Con il punto di partenza da 4007-4010, ancora la trend line 13 dicembre-18 gennaio citata sopra, ritestata dall’alto come supporto.

Se avverrà così, è tutto molto geometrico… anche troppo, vero?

Mercoledì, sulla resistenza a 4075 ci può essere una pausa riflessiva. Ce ne è anche bisogno, perché i tempi vanno calcolati bene, altrimenti si finisce troppo in alto e la geometria si sbilancia.

Ma entro fine mese, l’obiettivo 4180, doppio massimo rispetto al 13 dicembre, è una tentazione cui i nostri eroi, grandi protagonisti e dominatori del mercato, possono rinunciare?

Da lì: è una piattaforma che va bene per far decollare un elicottero, non solo l’S&P500. Oppure per farlo sprofondare con profitti giganteschi.

Se Powell dice 0.25 è vera la prima ipotesi. Se dice 0.50 è più probabile la seconda ipotesi con una bella finta spazzolata verso l’alto prima di scendere.

Se fa così, chiedete a Caronte, se volete venirci a trovare.

Se non lo fa, magari andiamo in Purgatorio o in Paradiso. Per ora, l’inferno è assicurato, girone dei chiacchieroni pettegoli (Dante non l’aveva previsto, ma lo faranno apposta per noi, tutto si aggiorna, anche l’inferno).

C’è un modo per guadagnare dalla direzione del mercato senza pregiudicare il profitto se ti sbagli?

Una sana e saggia strategia in opzioni può diventare un modello multi-direzionale, che ti fa guadagnare anche quando sbagli direzione. Poi, quando prendi la direzione giusta, guadagni anche di più o molto di più.

Te lo spieghiamo in un webinar imperdibile: dove puoi vedere la costruzione in diretta della strategia.

Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.: Ieri il sito della CNBC americana titolava: “Nasdaq jumps 2%, Dow 250 points higher, as investors weigh FED rate path” (Il Nasdaq balza a un +2%, il Dow cresce 250 punti, perché gli investitori pesano la prospettiva dei tassi della FED).


Ora è tutto chiaro. Lo dice la CNBC. Il mercato cresce perché tiene conto, anzi “pesa”, l’aumento dei tassi della FED.

Quanto “pesi” e se per caso, stia “sottopesando”, questo è da vedere. Magari hanno ragione loro. Nel frattempo, si festeggia.

Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

Ora c’è www.segnalidiborsa.com , la tua WebinarTV 24 ore, 365 giorni l’anno. È gratis, c’è sempre, quando tu lo vuoi e ti informa con un canale telegram di ogni nostro webinar che viene annunciato o pubblicato.

Hai quattro webinar contemporanei costantemente in onda, puoi scegliere i webinar in archivio per argomento, o ascoltare i nostri interventi dove siamo ospiti di altri.

Iscriviti al canale, sarai sempre sintonizzato con noi:

è un portale dell’Istituto Svizzero della borsa.

Maurizio Monti
Editore
Istituto Svizzero della Borsa