Il Prima e il Dopo delle Crisi

Pubblicato il: 15/02/21 11:06 PM

Le Cinque Forze 

Il senso della trasformazione è l’elemento dominante e nuovo dell’epoca che stiamo vivendo. La Pandemia, crisi epocale degli anni venti del nuovo millennio, accelera drammaticamente il passaggio dal vecchio al nuovo.

C’è una old economy tradizionale, da un lato. Ci sono le compagnie petrolifere, le sette sorelle americane, ad esempio Chevron, Exxon, Mobil, Texaco e le altre, oggi giganti con problemi grandi quanto la loro dimensione.

La minore mobilità ha focalizzato l’interesse del Pubblico sul mondo digitale: l’intrattenimento online ha assunto proporzioni impensabili, divenendo uno dei pilastri della new economy, con un valore attuale di mercato di 165 miliardi di dollari, destinati a diventare 300 nel corso del prossimo quinquennio.

Così, nomi come Sony, Activision, Electronic Arts, Tencent diventano componenti interessanti per un portafoglio ben diversificato.

La mobilità su strada viene ripensata a trazione elettrica e la Green economy sosterrà questo sviluppo, producendo energia pulita a più basso costo.

Il 5G con la sua immensa potenzialità va a sostituire rapidamente le precedenti tecnologie di telecomunicazione, ora già vecchie.

La caratteristica dei momenti di crisi è quella di creare un “prima” e un “dopo”.
Il mondo si muove verso un “post-pandemia”, un “dopo” la crisi e le tue scelte di investimento saranno diverse dal passato e dovranno guardare ad un futuro già in parte presente.

Segui i nostri webinar per condividere con noi la Cultura Finanziaria dell’Istituto!

Maurizio Monti

Editore

Istituto Svizzero della Borsa