Rimbalzo dell’Eurodollaro?

Pubblicato il: 10/05/22 4:55 PM

Se ti annoi facendo trading, è buon segno.

L’eurodollaro ha disegnato una interessante figura simmetrica di massimi e minimi.

Nel febbraio del 2018, superava 1.25, per poi andare in ribasso fino al minimo della caduta del covid, nel marzo del 2020, a 1.0650.

Riprendeva da lì un vigoroso trend rialzista fino alla fatidica data del 6 gennaio (formale ratifica di Biden come Presidente degli Stati Uniti e giorno dell’attacco a Capitol Hill, oltreché inversione repentina delle borse), quando vedevamo il prezzo di 1.2349, poco più di una figura e mezzo più in basso del massimo precedente.

Come leggermente più basso il massimo, così è stato per l’ultimo minimo, che ha sfondato il minimo precedente di 1.0650, arrivando fino a 1.0470: disegnando così una figura di tendenza bearish di lungo termine con massimi e minimi decrescenti.

Dall’ultimo minimo l’eurodollaro sembra essere rimbalzato ed è stato trattenuto al momento dalla resistenza costituita proprio dal minimo del marzo 2020 a 1.0650: il vecchio supporto divenuto resistenza.

La respinta è stata forte, tanto che il prezzo è andato a toccare l’area dell’ultimo minimo, toccando 1.0480.

Se tale figura può corrispondere ad un ri-test efficace dei minimi recenti, potremmo credere ad un rimbalzo nel trend, che continuiamo a ritenere ribassista.

Peraltro, il dollar index, secondo le nostre valutazioni, ha ancora un po’ di strada da fare per toccare un massimo relativo, che dovrebbe formarsi fra metà giugno e fine luglio: massimo da cui è lecito aspettarsi una pausa nel trend rialzista.

Così, se effettivamente di rimbalzo dell’euro vogliamo parlare, dobbiamo avere sufficiente fiducia che l’euro possa avere una forza relativa maggiore all’interno del dollar index, che manterrebbe ancora per un po’ di tempo la sua fisionomia rialzista.

E’ quindi sottinteso di fare una valutazione estremamente prudenziale sul possibile rimbalzo dell’euro, che non verrebbe favorito nel breve termine da una debolezza del dollaro: tutt’altro, come è facile constatare.

Le resistenze sopra il livello attuale sono costituite dalla citata 1.0650, e poi da 1.0710, 1.0854, 1.0936.

Il 37.50% dell’ultimo range è situato ancora più in alto, a 1.1175, da considerare un capolinea che, se raggiunto, sarebbe molto difficile da superare. E riteniamo bassa la probabilità che venga raggiunto.

Il superamento della zona 1.0850-1.0940 potrebbe essere favorito se, nel frattempo, come detto sopra, il dollaro dovesse indebolirsi e vedessimo il dollar index tornare indietro per fare una pausa di riposo.

L’ipotesi di cui sopra andrebbe rivista in caso di rottura conclamata al ribasso dell’ultimo minimo a 1.0470: in questo caso, i calcoli cambierebbero e andrebbero rivisti in funzione del nuovo minimo effettivo.

Per tutta la settimana scorsa ti accompagnava un webinar in multi-edizione, dove dimostriamo come un evento avverso possa essere trasformato in una occasione di profitto. Difficile da credere? Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.: Non mettere a mercato trade basati sulle previsioni, ma solo con il tuo metodo consolidato di trading. Non sono le previsioni a fare il successo, ma il rispetto noioso e sistematico delle regole di un sistema statisticamente acclarato come valido.

Nel webinar troverai una applicazione del concetto di noiosissima regola sistematica applicata ad un sistema di trading altamente profittevole. Annoiati con noi, che è il modo per fare trading di successo, clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

Ora c’è www.segnalidiborsa.com , la tua WebinarTV 24 ore, 365 giorni l’anno. È gratis, c’è sempre, quando tu lo vuoi e ti informa con un canale telegram di ogni nostro webinar che viene annunciato o pubblicato.

Hai quattro webinar contemporanei costantemente in onda, puoi scegliere i webinar in archivio per argomento, o ascoltare i nostri interventi dove siamo ospiti di altri.

Iscriviti al canale, sarai sempre sintonizzato con noi:

è un portale dell’Istituto Svizzero della borsa

Maurizio Monti
Editore
Istituto Svizzero della Borsa