S&P500 ai blocchi di partenza

Pubblicato il: 21/04/22 11:51 PM

Fatale 4500

Nel nostro articolo pubblicato il 18 aprile alle 2.23 del mattino, sul sito dell’Istituto Svizzero della Borsa, individuavamo alcune possibili aree di supporto, dalle quali il mercato avrebbe potuto beneficiare di un rialzo.

Con molta incertezza e fatica, e non certo con il tono e la forza di una ripartenza, l’S&P500 il 19 aprile ci ha fatto vedere una giornata positiva, seguita da un 20 aprile molto più incerto.

Un’apparente sorpresa è arrivata ieri, quando il future superava di poco quota 4500, dopo avere oltrepassato la linea della media mobile a 200, e avere appena toccato la media mobile a 100, che ha fatto da resistenza inviolata.

Da lì è partito un ribasso di oltre 100 punti, che ha fatto innalzare i valori del Vix dell’8%, e che ha riportato il prezzo sui supporti di partenza. Nulla di fatto. Minimi a 4380, chiusura una decina di punti più sopra, perfino l’onta di essere sotto quota 4400.

Durante la conferenza tenuta ieri, Powell ha confermato, nella sostanza, quello che era pensabile il mercato si aspettasse già: l’aumento dei tassi che verrà deciso il 3-4 maggio sarà dello 0.50, perché è necessario accelerare le difese contro l’inflazione.

Nel complesso la stagione degli utili non è delle più brillanti, fortemente condizionata dai tecnologici poco performanti, che creano uno sgonfiamento troppo rapido dei valori. Come è stato il caso clamoroso di Netflix l’altro ieri, quando ha perso il 35%.

Così, punto e a capo sull’S&P500. Nella nostra visione è un ri-test dei supporti, che giudicavamo fra le cose possibili: anche se vedere il ri-test dopo essere passati da quota 4500 è piuttosto sorprendente.

Peraltro la settimana in corso poteva essere di consolidamento dei supporti, nelle previsioni, e noi stessi eravamo sorpresi di una ripartenza anticipata che avevamo collocato preferibilmente nella prossima e nella successiva.

La botta è stata forte e avrà impatto sul clima di incertezza.

Difficile dire se negherà tutto lo scenario, ribaltandolo, perché dal punto di vista grafico viene proprio da dirlo: l’onda ribassista della prima quindicina di aprile è stata ritracciata al 50% e ora si continua con una nuova onda ribassista. Chi pensa questo, ha tutta la nostra comprensione e forse può avere ragione.

Al momento rimaniamo della nostra opinione, ovvero una possibile salita del mercato fino alla prima settimana di maggio. Poi … forse, in maggio, meglio fuggire, come vuole il proverbio dei mercati, ma lo vedremo al tempo opportuno.

Sul nostro canale webinar, trovi una interessante analisi di come la rotazione veloce di un portafoglio opzioni può portare ottimi benefici di rendimento: puoi iscriverti cliccando qui sotto e vedi la registrazione.

Iscriviti e vedi la registrazione.

Ora c’è www.segnalidiborsa.com , la tua WebinarTV 24 ore, 365 giorni l’anno. È gratis, c’è sempre, quando tu lo vuoi e ti informa con un canale telegram di ogni nostro webinar che viene annunciato o pubblicato.

Hai quattro webinar contemporanei costantemente in onda, puoi scegliere i webinar in archivio per argomento, o ascoltare i nostri interventi dove siamo ospiti di altri.

Iscriviti al canale, sarai sempre sintonizzato con noi:

è un portale dell’Istituto Svizzero della borsa

Maurizio Monti
Editore
Istituto Svizzero della Borsa