Vix, sussulto o risveglio

Pubblicato il: 23/05/24 10:39 PM

Ti stupirà.

Da alcuni giorni, il VVIX, l’indice che misura la volatilità delle opzioni del Vix, era in divergenza rispetto al Vix.

Il fenomeno era iniziato il 15 maggio, quando il Vix scendeva pesantemente dall’area dei 14 punti fino a chiudere a 12.45, mentre il Vvix rimaneva sostanzialmente stazionario.

Nei giorni successivi, la divergenza continuava, con il Vvix in leggera salita e il Vix in discesa.

Nel nostro sistema di analisi, il livello 12.62 del Vix è considerato come il confine fra bassa e bassissima volatilità: fino al 22 maggio 

il Vix ha continuato a chiudere sotto tale livello.

Il risveglio della giornata di ieri ha sostanzialmente colmato la divergenza, riportando il Vix in modo piuttosto deciso all’interno dell’area 12.62 – 14.09 (area di bassa volatilità), abbandonando la zona di “bassissima volatilità” e portandolo a superare quota 13.

Il livello minimo è stato toccato dal Vix nella giornata di ieri 23 maggio a 11.52. Per trovare un livello più basso precedente dobbiamo andare al novembre del 2019 quando fu toccato 11.42.

Nella settimana si era formata anche un’altra interessante divergenza fra il Dow Jones e gli indici Nasdaq e S&P500.

Questi ultimi due influenzati dall’attesa spasmodica degli utili di Nvidia, rivelatisi poi, come volevano le previsioni, abbondantemente positivi.

Nel report di Nvidia, in mezzo ai suoi numeri da grande festa, c’erano però alcune considerazioni che invitavano ad un outlook di prudenza: Nvidia ha una quota importante sul mercato cinese ed è il principale fornitore di tecnologia per Apple, Google, Amazon e Microsoft.

Questi importanti clienti, nondimeno, stanno lavorando per rendersi indipendenti, con una prospettiva di possibile rallentamento della domanda, che potrebbe svilupparsi in tre-quattro trimestri.

Così, dopo il clima festaiolo immediato, il mercato ha cominciato a pesare dove si trovava.

Il Dow Jones era debole da inizio settimana, insieme con gli europei. Anche Borsa Italiana, che io da sempre ritengo essere un utile indicatore, aveva visto gli ultimi tre giorni negativi.

Così, S&P500 e Nasdaq hanno iniziato a metà giornata di contrattazione americana la loro discesa.

Nell’articolo pubblicato domenica 19 maggio nella rubrica Borsa Magazine del sito dell’Istituto Svizzero della Borsa, riferendoci all’S&P500 avevamo scritto:

“Nell’articolo di ieri, abbiamo analizzato i livelli di breve termine: il supporto della settimana è a 5250, la resistenza a 5375-5388.”

Nello stesso articolo, precisavamo anche che la rottura di 5250 (che non giudichiamo probabile, almeno per questa settimana) potrebbe portare una ulteriore accelerazione ribassista di 50-100 punti.

Il massimo fatto ieri è stato a 5368, fermato da forti presidi di call vendute di brevissima scadenza nell’area 5370-5420.

Il minimo si è fermato a 5273, con l’area 5270-5280 che accumulava non meno di 40.000 put zeroday, copiosamente affluite, per lo più, nella seduta di contrattazione americana.

Nondimeno, una sorta di punto di equilibrio si era creato, a nostro avviso, a 5300 e non ci meraviglieremmo se la zona 5330 continuerà ad essere nella giornata di oggi (venerdì 24 maggio) un punto di possibile attrazione: secondo il nostro algoritmo il punto esatto di attrazione sarebbe 5332, livello che in caso di rimbalzo o recupero non è improbabile rivedremo oggi.

Sul nostro canale webinar, trovi una grande novità che proviene dall’Universo Parallelo delle Opzioni di Opzionaria: un sistema di trading che portiamo per la prima volta all’attenzione del grande Pubblico.


Parliamo di Stellar: moderatamente aggressivo, con obiettivo veloce di profitto, allo stesso tempo protettivo da grandi movimenti contrari del mercato.

Ti stupirà e, soprattutto, ti insegnerà qualcosa in più, o forse molto di più, di come poter rendere le opzioni uno strumento di profitto costante: clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

P.S.: Vedrai la costruzione esatta dell’intera strategia, riga per riga: constaterai che, probabilmente, non hai mai visto nulla di simile e avrai perfettamente ragione.

Clicca per iscriverti e vedi la registrazione.

Il 21 giugno prossimo ritorna Opzionaria Friendly Tour nel suo format di una giornata intera di grande Cultura delle opzioni nell’Aula d’Onore della SAA, all’Università di Torino.

Nella seconda Master Edition passeremo insieme una fantastica giornata a mercati aperti, nel giorno della scadenza tecnica trimestrale: analizzeremo la Mappa del Mercato, man mano che si forma nel corso della giornata, esamineremo strategie operative da mettere a mercato, valuteremo il timing corretto, metteremo sotto la lente la volatilità della giornata, e le prospettive per i giorni e le settimane successive.

Vedremo la stagionalità, l’analisi grafica, i volumi, gli open interest, gli indicatori, gli algoritmi di prezzo e tempo, i diversi modelli di costruzione delle strategie operative: saranno sette ore di grande Cultura, in cui condivideremo la Conoscenza e la Passione per i mercati.

Qui sotto, trovi il link per iscriverti: per favore, iscriviti solo se hai reale intenzione di venire in sala il 21 giugno, l’evento è gratuito, la registrazione sarà resa disponibile gratuitamente solo ai partecipanti all’evento.

Maurizio Monti

Editore

Istituto Svizzero della Borsa